Polpo e patate : l’abbinamento perfetto!

Polpo e patate 

Ecco una nuova ricetta, tipica della cucina meridionale: polpo e patate!

Pietanza in cui il mare incontra la terra: un piatto completo, bilanciato e ovviamente sano e salutare!Ne esistono diverse versioni, noi abbiamo scelto la classica, ma con l’aggiunta delle zucchine.

Curiosità

Sicilia e Campania se ne contendono la tradizione da sempre ma poco importa chi lo abbia scoperto per primo.

Ma come e quando nasce questa ricetta? La storia di questa pietanza si perde nelle narrazioni delle tradizioni culinarie nostrane, sebbene qualcuno la faccia risalire a un’idea siciliana dei primi del Cinquecento oppure a un accostamento genovese del XIX secolo. Nonostante si tratti di una delle più antiche tradizioni culinarie partenopee, le origini del polpo affondano nella bella Sicilia. Il Mar Mediterraneo è l’habitat naturale per eccellenza del polpo: antiche testimonianze si trovano già in un vaso del 1450-1400 a.C., proveniente da Creta (attualmente si trova in un museo di Oxford). Non solo. Le testimonianze sono più vicine a noi di quanto si possa credere: un mosaico, custodito nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli e proveniente dagli scavi di Pompei, è caratterizzato dalla presenza del polpo al centro della scena.

In realtà, essendo l’Italia un paese di mare, il polpo con le patate si usa ovunque e ogni regione ne vanta l’origine. Sicuramente la versione genovese (con aggiunta di fagiolino) è datata, ma potrebbe essere nato davvero in qualsiasi nostra città costiera.

Altrettanto sicuramente non può mai risalire a tempi troppo antichi, perché le patate furono portate qui dalle Americhe dopo la scoperta di Colombo del 1492, e per diverso tempo non si seppe come cucinarle e come gestirle in tavola.

E’ facile dunque che l’uso delle patate nei nostri piatti parta dal XVI secolo in poi, mentre era già molto usato il polpo…addirittura testimonianze del suo uso in cucina sono state trovate dipinte su un vaso cretese del 1400 avanti Cristo! Sicilia e Campania se ne contendono la tradizione da sempre ma poco importa chi lo abbia scoperto per primo. Quel che conta, per noi, è che è buono, sano e molto nutriente.

Dopo questa piccola deviazione storica, scopriamo come preparare quest’ottima pietanza!

Ingredienti 

Procedimento 

Vediamo insieme come preparare questa ricetta:Servitevi di un bel polpo fresco che andrà prima lessato per trenta minuti circa e lasciato freddare nell’acqua dove è stato cotto. Una volta freddo, lo lasciamo marinare un’oretta con olio, limone, vino bianco e sale.Passiamo adesso alle verdure:tagliate a pezzetti zucchine e patate e mettetele a bollire con pochissima acqua e pizzico di sale.Una volta cotte, condite con menta fresca, olio d’oliva e curcuma (conferirà un sapore unico).Potete scegliere se frullare le verdure e creare una crema delicata, o se lasciarle intere come abbiamo fatto noi.A questo punto riprendiamo il polpo e lo grigliamo su una padella rovente, qualche minuto e il polpo sarà pronto!Procediamo adesso con l’impiattamento:Prendiamo un bel piatto capiente, poniamo prima le verdure e sopra il polpo.Non vi resta dunque, che gustare questo piatto semplice quanto buono, sia caldo che freddo!

Dieta si o no 

Insalata di Polpo con Patate è una ricetta che potrebbe essere inserita tra gli antipasti o i piatti unici.
Ha un apporto energetico basso, fornito principalmente dai carboidrati, seguiti dalle proteinee infine dai lipidi.
I glucidi sono tendenzialmente complessi, i peptidi ad alto valore biologico e gli acidi grassi di tipo monoinsaturo.
Il colesterolo e le fibre sono rilevanti.
L’Insalata di Polpo con Patate è un alimento che si presta a qualunque regime alimentare, compresi quelli per il sovrappeso e le malattie del metabolismo.
Non ha controindicazioni per l’intolleranza al lattosio e al glutine.
Non è contemplato dalle filosofie vegetariana e vegana.
La porzione media (come antipasto) è di circa 130-170g (95-125kcal).

Quante calorie ha il polpo con le patate? Una porzione da 150 gr. ha solo 362 calorie!

Condividi